TEMPO DI LETTURA: 4 MINUTI

Il 5 novembre è passato, ma un wrap-up è d’obbligo. Quindi, anche se in ritardo, eccolo qua. Ad agosto avevamo lasciato Katy Poppins e il suo magico Ombrello un po’ fiacchi e incerti sul da farsi: poche letture, scarsa concentrazione, grandi riflessioni

Si sono limitati a volare in Cornovaglia con Daphne Du Maurier e a Sarajevo per ricordare l’anniversario della distruzione di Vijećnica, la biblioteca nazionale della Bosnia-Erzegovina.

Alla fine dell’estate, una ventata d’aria fresca: lasciato a casa Ombrello, la signorina Poppins è partita con l’Inglese per un viaggetto mordi e fuggi fatto di tappe intermedie: Lombardia, Marche, Abruzzo.

Tornata a Berlino, dopo aver raccontato le sue cinque esperienze librose di fine estate le si è presentata l’opportunità di andare a Praga, sempre con l’Inglese e sempre senza Ombrello, ma con un altro fedele compagno di viaggio: Blu, uno zaino che ultimamente la segue ovunque e al quale si è affezionata.

Insieme hanno visitato la biblioteca del monastero di Strahov e seguito in lungo e in largo le tracce di Franz Kafka nella bella città boema. Dato che è fissata con le biblioteche, ha scritto anche della visita a quella Oliveriana di Pesaro, della quale non ha potuto fare un resoconto completo, perché ci è capitata poco prima della fine dei lavori, quando le tre sale di lettura erano chiuse al pubblico.

Una delle scorribande più belle fatte ultimamente con il suo magico Ombrello è stata quella in Sud America in compagnia di un naturalista esploratore da tempo dimenticato, Alexander von Humboldt, ai suoi tempi l’uomo più famoso al mondo dopo Napoleone.

Alla fine di settembre è nata una nuova rubrica — Oltre i confini —, dedicata alle viaggiatrici del passato. Isabelle Eberhardt ha aperto le danze giusto la settimana scorsa, motivo per il quale il wrap-up è stato posticipato.

A ottobre, il blog Esterofili l’ha ospitata con un post sul libro Edimburgo. Tre passeggiate a piedi di Robert Louis Stevenson. Da una delle avventure fatte con Ombrello la scorsa estate, finita poco prima che la fiacca cogliesse entrambi, è nato a distanza di mesi Trama d’infanzia: Christa Wolf e l’importanza della Memoria.

Ed ecco a sorpresa, a ottobre inoltrato, un altro viaggetto last minute. La signorina Poppins ha avuto modo di respirare ancora una volta l’aria salmastra e gioiosa di Brighton. Quale migliore occasione per andare a casa di Virginia Woolf a Rodmell?

Monk's House, Rodmell

Rodmell è un villaggio dell’East Sussex situato nel cuore delle South Downs. I suoi cottage fanno sognare a occhi aperti. Ad Arundel, storica cittadina del West Sussex, Poppins e il suo Amato — detto anche l’Inglese o Colui che la sopporta e pazientemente le fa da GPS — hanno trovato il castello chiuso e beccato la pioggia.

→ Leggi anche: Cosa vedere a Brighton in un giorno: “Brighton Rock” tour

Arundel
Arundel, piazza

In compenso hanno bevuto del tè da Belinda’s, un posto molto accogliente e decisamente consigliato, mangiato deliziose eggs benedict al salmone da Motte & Bailey e curiosato in una fantastigliosa libreria dove Poppins s’è imbattuta nell’autobiografia in tre volumi di Freya Stark.

Brunch da Mott & Bailey, Arundel
Belinda's, Arundel
Arundel, Kim's Bookshop

Il mese di ottobre s’è concluso con un post sul cimitero di Greyfriars: una gita di un giorno a Edimburgo insieme a Ombrello per lasciarsi avvolgere dall’atmosfera di Halloween.

Curiosità

Questo blog è un laboratorio. Qui Poppins sperimenta, annota, conosce e comprende; si diverte con serietà. Sai quali sono stati i tre post più letti negli ultimi mesi?

  1. Monk’s House: un tè con Virginia Woolf
  2. L’invenzione della natura: Alexander von Humboldt, l’eroe perduto della scienza
  3. Oltre i confini: viaggiatrici nella storia

Facebook si riconferma ancora una volta il social da cui arrivano più visite al blog. La pagina cresce lentamente, ma in modo costante, e le sta dando piccole soddisfazioni. Pensare che aveva deciso di concentrarsi solo su Instagram e Twitter!

Il wrap-up di novembre finisce qui. Il prossimo post sarà dedicato al Blogger Recognition Award, per ringraziare le tre blogger che il mese scorso hanno nominato Letture in Viaggio e nominarne a sua volta altre.

Fantasiosamente tua
Katy Poppins

Credit: lettureinviaggio

Ho creato la Poppinsletter, una newsletter trimestrale che arriva nella tua casella di posta a ogni cambio di stagione. Vuoi riceverla? Iscriviti ora.

Ti va di sostenere lettureinviaggio.it?
Letture in Viaggio partecipa al programma di affiliazione Amazon. Vuol dire che se acquisti un libro o qualsiasi altro prodotto usando i link ad Amazon inseriti nei miei articoli, io ottengo una percentuale dalla vendita, che userò per comprare altri libri; a te non costa nulla e a me è utile per sostenere la crescita del blog.

Allevatrice di unicorni e dirigente di una multinazionale di idee. Da grande vorrebbe diventare ambasciatrice di sorrisi e indossare solo abiti color turchese.